Servizi di formazione

Metodo e tecnologia sono fondamentali per generare valore.

Un approccio pratico alla formazione

SparkFabrik è nata per perseguire la ricerca della massima qualità. Un viaggio destinato a non finire mai, che ci ha insegnato - e continua a insegnarci - molto su metodo e tecnologia.

Vogliamo condividere ciò che abbiamo imparato per contribuire a creare un ecosistema sano e orientato al valore.

Abbiamo ideato programmi di formazione modulari, erogati in sessioni organizzate su misura per il tuo team e dal contenuto informale, tangibile e fortemente esperienziale. Non ore di slide e dispense ma esercizi pratici, spiegazioni orientate al dialogo, attività interattive e ludiche, pensate per fissare i concetti fondamentali tramite un’esperienza vissuta.

Formarsi significa evolvere. Costantemente.

Lean and Agile training

  • Più chiarezza nei processi

    Lean e Agile costituiscono un cambio di paradigma nella cultura aziendale. Ti fanno chiarire degli obiettivi invece che avanzare richieste. Fanno sì che ci si basi sui bisogni effettivi invece di scommettere sulle idee.

  • Verificare spesso le scelte

    Lean e Agile ti fanno procedere a piccoli passi evitando che il volere tutto subito distragga dalle contingenze. Ti permettono quindi di verificare frequentemente i progressi invece che collaudare tutto alla fine quando il costo delle correzioni è altissimo.

  • Evolvere le idee

    Evolvere il piano in risposta al cambiamento del contesto invece che seguire ciecamente le previsioni iniziali.

Le tematiche

Lean Thinking

Come gli individui possono mettersi in forma seguendo una dieta e uno stile di vita sano, così le aziende possono diventare Lean (“snelle”), seguendo un percorso di trasformazione dei processi, degli strumenti e dell’organizzazione volto a produrre più valore, con meno spesa. Ridurre gli sprechi, massimizzare il valore, gestire il lavoro e non le persone, evolvere frequentemente le nostre pratiche, misurare costantemente e puntare alla perfezione, abbracciando il cambiamento come motore del successo.

Sì, ma come? Possiamo aiutare le aziende a maturare il giusto mindset, mettendolo in pratica fin da subito, per piccoli passi e senza rischiose rivoluzioni. Finchè evolvere non diventerà una pratica quotidiana.

Scrum

Nelle parole dei suoi creatori: “semplice da capire, difficile da applicare”, Scrum è ormai sinonimo di Agile e i falsi miti attorno a questo potente strumento si sprecano. L’adozione di Scrum richiede disciplina, determinazione e un costante dialogo con gli stakeholder. Richiede ai membri del team di condividere l’impegno per il risultato e rimanere aperti ai feedback e al cambiamento.

Richiede competenza e padronanza della tecnologia. Ma in cambio di tutto questo consegna una qualità senza compromessi, stimola inventiva e pensiero laterale e rende una squadra molto più della somma delle sue parti. Ti spiegheremo come applicare correttamente il più famoso agile framework del mondo.

Change-management

L’evoluzione è la risposta all’incertezza del futuro, ma gli esseri umani sono naturalmente resistenti al cambiamento. Imposizioni e sistemi di regole non cambiano questo stato di fatto e anzi, possono esacerbare il problema introducendo stress e reazioni viscerali nel sistema sociale.

Bias cognitivi, reazioni emotive, dinamiche sociali e di gruppo: l’esperienza ci ha insegnato quali meccanismi si attivano nella fatica del cambiamento, come prevederli, come compensarli e come dotarsi di strumenti razionali e analitici per comprendere se stessi e la propria organizzazione durante i momenti più stressanti dell’evoluzione, nei quali la lucidità è una risorsa tanto preziosa quanto scarsa.

Kanban

Nato come framework di svilippo agile ma con profonde radici nel Lean Thinking, Kanban si pone come uno strumento ideale per coadiuvare la trasformazione Lean e Agile di un’azienda. Il suo principale punto di forza è quello di non imporre un nuovo modo di fare le cose; al contrario Kanban parte dai flussi di delivery in essere e si pone come un insieme di principi e pratiche per evolvere costantemente, visualizzare ed eliminare i colli di bottiglia, governare il flusso di erogazione e ridurre i rischi, aumentando la qualità.

Capire come applicare Kanban non è facile ma porta equilibrio, trasparenza e capacità di adattamento, su tutti i livelli.

Abbracciare il cambiamento.

Essere agili significa imparare a vedere il cambiamento come lo strumento per il successo e non come l’ostacolo alla realizzazione di un piano idealmente perfetto.

Il nostro Agile Training insegna ad abbracciare il cambiamento come risposta ai mutevoli bisogni di un mercato in evoluzione. Imparerai come governare un processo empirico, come rendere i flussi produttivi trasparenti e ispezionabili, come e quando raccogliere feedback e come adattare la tua strategia riducendo lo spreco e la burocrazia e massimizzando il valore prodotto per il tuo mercato.

Lavorare meno per ottenere di più è possibile e possiamo spiegarti come in sessioni formative divertenti ed esperienziali, ricche di attività pratiche.

New call-to-action

Cloud & DevOps training

  • È universalmente applicabile

    Il 12Factor Manifesto è agnostico per quel che riguarda i linguaggi di sviluppo. Si può applicare in tutte le situazioni e ogni progetto può trarne vantaggio.

  • È una metodologia ampiamente adottata

    La prima proposta di questa metodologia risale al 2011. In questi anni centinaia di migliaia di progetti l’hanno adottata con successo.

  • Applicazioni facili da rilasciare e scalare

    Il 12Factor Manifesto si focalizza sulla creazione di applicazioni moderne, facilmente e ciclicamente rilasciabili e testabili grazie alle metodologie DevOps, e scalabili in base alle necessità contingenti.

Le tematiche

12factor applications

Le organizzazioni prive di un approccio digital-first saranno presto escluse da un mercato sempre più evoluto. Certo la digitalizzazione è un costo che senza la giusta angolazione tecnica e progettuale non consegna i benefici che promette sulla carta.

Ci sono dodici fattori che trasformano il software in un servizio per la nostra organizzazione e per i nostri clienti. Un approccio che rende le applicazioni scalabili, resilienti, e altamente portabili; che abbatte il muro tra sviluppo e operations, per evolvere rapidamente e adattarsi a bisogni mutevoli o imprevisti. E tutto questo in un regime di business continuity, mantenendo lo stesso stack tecnologico in essere e senza modificare radicalmente l’architettura delle applicazioni legacy.

Dodici fattori abilitanti a traghettare le organizzazioni nell’era cloud-native. Possiamo aiutare la tua organizzazione a mettere in pratica questi fattori, un passo alla volta, senza inciampi.

Docker e Kubernetes

Kubernetes rende accessibile a qualsiasi organizzazione operare applicazioni ad alta affidabilità, senza enormi investimenti e senza necessità di personale dedicato alla delivery. Portare le proprie applicazioni in container è un prerequisito fondamentale per l’adozione di Kubernetes e Docker rende questo compito accessibile a qualsiasi team di sviluppo. Questa tecnologia apre le porte su un mondo di vantaggi: operare le digital properties in diversi ambienti e su diversi cloud-vendor; dotarle di autoscaling e self-healing; modulare i costi in base all’uso, senza spendere margini di sicurezza; creare un flusso di delivery senza interruzioni, governato dal team di sviluppo.

Acceleriamo l’apprendimento di questo nuovo approccio, sia con formazione frontale che con sessioni di affiancamento on the job, per ammodernare la tua legacy o gettare le giuste basi per il tuo prossimo progetto.

CI / CD

Creare software è un processo di scoperta. Si può dire che il software, in ogni fase, rispecchia il livello di comprensione che l’intera organizzazione ha di un problema. Questa comprensione cambia e si raffina tramite feedback, soprattutto dai nostri clienti in fase di produzione. Per questo è necessario un approccio evolutivo, saper cambiare spesso e bene. Ma come assicurarsi che continuando ad apportare cambiamenti, il sistema rimanga organico e solido?

Continuous Integration e Continuous Delivery sono la risposta a queste domande. CI automatizza e snellisce le costose operazioni di testing e QA, così da portele svolgere in ogni fase dello sviluppo, non solo alla fine in un lungo e costoso collaudo; CD riduce al minimo i costi per la messa in produzione di piccoli ma molto frequenti migliorie, permettendoci di continuare a sperimentare, imparare ed evolvere.

Ti spiegheremo dalla nostra diretta esperienza come implementare questi automatismi, tracciando insieme un percorso graduale, da subito.

Microservices

Le architetture a microservizi amplificano i benefici della Service-Oriented Architecture e della OOP in quei contesti che adottano strategie di containerizzazione e di CI/CD. Il più grande vantaggio di questo modello risiede nella capacità di sviluppare, mantenere e operare componenti indipendenti di un’applicazione, ognuno con una singola responsabilità. Ma anche scalare meglio e separatamente, ridurre la complessità delle singole parti e quindi il time-to-market e accelerare la delivery. Ma ci sono aspetti tecnici e metodologici a cui fare attenzione: il monitoraggio e il debugging di una architettura distribuita, la fault-tolerance dell’intero sistema, la necessità di adottare cicli di sviluppo agili e disciplinati nei quali la comunicazione è fondamentale.

Per raccogliere i vantaggi di questo modello di cui molti parlano, spesso senza un’esperienza diretta, è vitale comprenderne gli aspetti e i giusti contesti d’applicazione.

Verso il Cloud-Native

La 12factor Academy nasce dal 12factor Manifesto con l’obiettivo di raccogliere la nostra esperienza sulle pratiche di sviluppo e devops in una serie di workshop verticali, dedicati agli aspetti principali dello sviluppo e delle operations in ottica Cloud Native.

Crediamo fortemente che un approccio moderno allo sviluppo software sia fondamentale per raggiungere risultati più velocemente, essere agili e veloci nel poter adottare le migliori tecnologie per ogni servizio, puntare sulla migliore tecnologia o sul linguaggio di programmazione più appropriato per ogni servizio, poter delegare la complessità delle operations al public/private cloud utilizzato concentrandosi il più possibile sul valore di business.

Come per la nostra formazione Lean e Agile i moduli didattici vengono creati su misura per la tua realtà poiché ciò che proponiamo non è un metodo preconfezionato, bensì un cambio di approccio e tanti strumenti pratici, da modellare assieme e da applicare subito con benefici immediati.

New call-to-action

Formazione in opera

Telethon
Agile discovery workshop, Information Architecture, UX / UI redesign, Angular 5, Google Firebase, Google Cloud Platform

Abbiamo aiutato la Fondazione Telethon a ripsensare la loro piattaforma di donazioni online rendendo più semplice e sicuro contribuire alla ricerca Telethon per chi preferisce le piattaforme digitali.